Dugi Otok

Dugi Otok ("Dughi Otok"; Isola Lunga) e l'isola piu grande dell'arcipelago zaratino. E' lunga 45 km e larga in media 5 km. L'isola e poco abitata (3000 residenti concentrati in dieci paesi) ed anche d'estate offre pace e tranquillita.



Dugi Otok e meta ideale per chi preferisca trascorrere le proprie vacanze navigando con la barca ogni giorno in un posto diverso, alla ricerca di angoli incantevoli e particolari, o di una spiaggia tutta per se'. Intorno a Dugi Otok ci sono decine d'isole ed isolotti; il Parco Nazionale delle Kornati (Incoronate) con sue 147 isole e praticamente attaccato alla parte sud-est dell'isola.

Dugiotok

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35
  • 36
  • 37
  • 38
  • 39
  • 40
  • 41
  • 42
  • 43
  • 44
  • 45
  • 46
  • 47
  • 48
  • 49
  • 50
  • 51
  • 52
  • 53
  • 54
  • 55
  • 56
  • 57
  • 58
  • 59
  • 60
  • 61
  • 62
  • 63
  • 64
  • 65
  • 66
  • 67
  • 68
  • 69
  • 70
  • 71
  • 72
  • 73
  • 74
  • 75
  • 76
  • 77
  • 78
  • 79
  • 80

Sull'isola Dugi Otok si arriva con il traghetto da Zara con 3-5 linee giornaliere (il traghetto porta anche le macchine) in un ora e mezzo di tragitto. L'isola e percorsa per tutta lunghezza da un ottima strada che collega tutti i paesi (mappa) cosi che anche chi viene senza la barca, girando in macchina puo visitare e vedere molto (o puo sempre noleggiare una barca dai pescatori). Presentando da un punto all'altro notevole diversita morfologica con dislivelli di oltre 300m sopra il mare, l'isola e interessante anche per gli amanti del trekking o, semplicemente, per chi volesse concedersi lunghe passeggiate alla scoperta di luoghi diversissimi tra loro.

La maggior parte del territorio e coperta da una intensa vegetazione - macchia mediterranea, boschi di pini marini e di ulivi nei pressi dei centri abitati. Nella parte sud dell'isola si estende la profonda baia di Telascica (8 km) con l'omonimo Parco naturale raggiungibile in barca, oppure a piedi. Attrazioni del Parco sono il lago salato, un bacino lungo circa 2 km pieno di acqua tiepida dalla concentrazione salina estremamente elevata, e la roccia bianca nella parte rivolta verso il mare aperto che, dopo un volo di di 100 metri, sprofonda nel mare. Sull'altro alto dell'isola c'e l'incantevole Saharun, situata nella parte nord di Dugi Otok - una spiaggia di sabbia bianchissima (l'unica di sabbia sull'isola), e, sul vicino promontorio, il faro di Veli Rat.

Dugi Otok non e la destinazione "per tutti": chi cerca il minimo del divertimento, non si trovera bene (non c'e niente), chi pensa di alloggiare nei campeggi (non ci sono), altrettanto. Dugi Otok e uno dei posti d'una volta che si pensa spesso che non esistano piu, dove si puo ancora trovare la pace e la tranquillita. Chi ci soggiorna preventivare di non trovare, magari, sempre tutti gli articoli nei negozietti dell'isola, o che a causa della distribuzione autonoma dell'acqua fara una doccia in meno di quanto vorrebbe, ma basta solo dare un'occhiata ai panorami dell'isola per avvicinarsi all'idea della "ricompensa" che Dugi Otok puo offrire.