Split

Spalato, attira a cominciare dal suo nome, che deriva da palatium, perché qui fu eretto il famosissimo palazzo di Diocleziano, enorme, imperiale appunto che, secondo le fonti, poteva ospitare, 2000 persone.



Affacciata sul mare Adriatico e protetta alle sue spalle dai venti dalla robusta catena montuosa del Dinara, la splendida citta dalmata di Spalato sembra quasi un museo vivente: una complessa miscela di stili, tra rovine romane, archi bizantini, passerelle veneziane e influenze africane.

Podstrana

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22

Split

  • Split
  • Split2
  • Split3
  • Split4
  • Split5
  • Split6
  • Split7
  • Split8
  • Split9
  • Split10
  • Split11
  • Split12
  • Split13
  • Split14
  • Split15
  • Split16
  • Split17
  • Split18
  • Split19
  • Split20
  • Split21
  • Split22
  • Split23
  • Split24
  • Split25
  • Split26
  • Split27

Fichi, olivi e acque di un azzurro brillante ricordano che siamo ancora nel Mediterraneo, in un fantastico clima e paesaggio unico al mondo. Le antiche forme dell'architettura fanno da sfondo alla vita moderna: boutique di design, trendy caffetterie, turisti in tenuta estiva che si aggirano tra le pietre di un palazzo imperiale. Un concentrato tale che non poteva passare inosservato all'UNESCO, che nel 1979 incluse il suo centro storico nell'elenco del Patrimonio dell'Umanita.

Cuore della Dalmazia, e questa anche la localita croata piu grande della costa adriatica. Una citta che offre qualcosa per tutti, inclusi gli appassionati di storia, i modaioli e gli amanti della gastronomia piu tipica. Al mondo e nota soprattutto per il suo storico palazzo e per i dintorni costieri, ma forse pochi sanno che la citta offre anche alcune delle migliori gallerie d'arte, mercati, negozi adatti per lo shopping piu diversificato e tra i locali notturni piu attraenti d'Europa! Inoltre, la localita e un'ottima base di partenza per esplorare la Dalmazia settentrionale, trovandosi anche a poche ore di distanza da altri luoghi altrettanto famosi, essendo a meta strada tra Dubrovnik e Zagabria.

Spalato (che in lingua croata e internazionale e conosciuta con il nome di Split), dopo la citta di Fiume, ospita il porto piu importante della nazione. Grande centro economico, culturale, sportivo e turistico, ha usufruito della centralita adriatica per svilupparsi. Orientarsi all'interno delle sue strette e animatissime vie e facile: si divide in citta vecchia (entro le mura del Palazzo) e citta nuova, lungo il mare e la collina. La citta conquisto per la prima volta una certa fama nel IV secolo, quando l'imperatore romano Diocleziano, di cui si ricordano le terribili persecuzioni a danno dei cristiani, decise di far costruire proprio qui un palazzo in cui ritirarsi a vivere dopo aver lasciato il trono di Roma. Quando la vicina colonia di Salona fu abbandonata nel VII secolo, molti dei suoi abitanti si trasferirono a Spalato e trovarono rifugio fra le alte mura del palazzo imperiale. Sviluppatasi anche come centro industriale, possiede ancora un grande fascino culturale, grazie alla parte vecchia, all'atmosfera esuberante e all'infinita di attrazioni da visitare.

Spalato ha origini antichissime, nel 2005 ha celebrato il suo 1.700° anniversario. Mentre i suoi inizi sono spesso collegati all'epoca romana, la citta vanta in effetti origini ben piu antiche, quella della colonia greca di Aspalathos. Anche i secoli di dominio veneziano (1420-1797) hanno lasciato il segno, con le architetture gotiche, rinascimentali e barocche che punteggiano il centro storico. Con la caduta di Venezia, Spalato passo all'Impero austro-ungarico. Dopo la seconda guerra mondiale divenne parte della Jugoslavia e successivamente al termine della guerra dei Balcani, che di poco la colpirono, della Croazia indipendente.

La sua storia e segnata in particolare dal Palazzo di Diocleziano (305 d.C.), una delle rovine romane piu imponenti del mondo. Si tratta piu di una fortezza che di un palazzo e in origine la sua cinta muraria misurava 215x180 metri e conteneva all'interno la residenza imperiale, vari templi e un mausoleo. Oggi e ancora possibile vedere il vestibolo del palazzo originario, la piazza della fortezza, circondata da un colonnato, il Tempio di Giove e i resti del Mausoleo, trasformati in una cattedrale. Appena all'esterno del palazzo si trovano alcuni edifici d'epoca medievale, fra cui il Municipio del XV secolo. Potete trascorrere diverse ore a passeggiare senza una meta particolare in questa zona della citta. Ospitato in una fortezza del XVII secolo, il Museo Marittimo possiede una vasta collezione di cartine, fotografie, manufatti e modellini in scala. Non dovreste anche mancare di visitare il Museo Archeologico, la cui collezione e in parte esposta nei giardini all'esterno. La Galleria Mestrovic presenta da parte sua una raccolta ampia e ben organizzata di opere del piu famoso scultore moderno della Croazia, Ivan Meštrović.

Assicuratevi di passeggiare lungo la Riva, una delle piu frequentate passeggiate della Croazia. Nelle prime ore del mattino, la gente ama soffermarsi ai tavoli delle caffetterie lungo i marciapiede prima di andare a lavoro, al termine del mercato rionale o prima di una intensa giornata di visite turistiche. Gli stessi tavoli in genere non rimangono mai vuoti e si riempiono in particolare la sera, quando la gente si incontra per la cena, per una nuova passeggiare con un fresco gelato in mano o per vedere arrivare o allontanarsi gli ultimi traghetti della giornata.

Un altro luogo da non perdere e la via Marmontova, un ampia strada pedonale lastricata che forma il confine occidentale della Citta Vecchia. Vi si trovano alcuni famosi punti vendita internazionali e interessanti piccoli negozi locali, boutique e alcune bancarelle d'artigianato croato verso l'estremita settentrionale della strada. Da non perdere e anche il mercato del pesce, sempre sul Marmontova, vicino alla riva. Anche se non si potrebbe avere accesso ad una cucina, non si possono perdere le atmosfere tipiche di questo luogo, semplicemente incantevoli. Svegliatevi presto la mattina perché il mercato chiude alle 11.00; vi si trovano anche banconi con prodotti freschi e locali. Assicurati anche di visitare uno dei pekara della citta, le tipiche pasticcerie, per ottimi prodotti da forno.

A sud delle mura e situata la Prokurative, una serie di edifici governativi in stile neoclassico, in quella che e conosciuta come piazza Trg Republike. Da non perdere e anche la visita ad altre belle piazze di Spalato: Brace Radic Trg (Vocni Trg ) e la maggiore Narodni Trg: la prima in particolare e una piccola piazza medievale dominata dalla scultura di Ivan Mestrovic che raffigura Marko Marulic, il famoso autore noto in particolare per aver scritto "Judita", la prima cantica in croato.

Insieme con l'Estate a Spalato (Split Festival), un evento culturale rinomato, troviamo un numero crescente di nuovi eventi in citta: tutti attirano i turisti in un interessante e ricco programma. In particolare il Busker Festival, un programma di concerti ospitati tra le antiche cantine di Diocleziano, o ancora le Notti Diocleziane e il Cambio della Guardia e molto altro. Il settore alberghiero e l'industria dell'ospitalita degli hotel e degli OSTELLI sono incredibilmente cresciuti in questi ultimi anni, sia in termini quantitativi che qualitativi. Un soggiorno a Spalato diventa veramente un'esperienza piu che interessante e piacevolissima.

Diverse linee di traghetti collegano Spalato con le vicine isole della Croazia (Korcula, Vis, Hvar, Lastovo e Brac). Esistono anche collegamenti marittimi con Fiume a nord e Dubrovnik a sud e con alcune citta italiane, tra cui Ancona. Spalato ha anche un proprio aeroporto che la collega a Zagabria, cosi come ad altre citta internazionali.