Trogir

Trogir e una cittadina pittoresca in cui ogni pietra rappresenta un monumento. E cireondata dai parchi. Il vecchio nucleo civico e circondato del mare da tutte le parti.



Il popolamento viene menzionato nel III sec. a. Cristo, mentre le prime tracée di vita datano di un'epoca molto piu remota. Tragurion greco e stato fondato dai nautici i quali sono venuti con le navi dell'isola di Vis. Nell'epoca dell' Impero romano Tragurium era particolarmente conosciuto a causa di marmo di alta qualita.

Trogir

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20

Segetvranjica

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16

Dai passato piu vecchio di Trogir sono state conservate alcune opere d'arte, per esempio II rilievo con la figura di Kairos (IV-III sec a. Cristo), ed il Rilievo con la figura di Una donna che lavora alla maglia (II-I sec. a. Cristo). Quando Dalmazia era diventata una regione, cioe un tema del Bisanzio, Trogir e caduta sotto il dominio dell'imperatore bizantino e il suo Esarca a Ravenna.

Durante il tempo intorno alla citta viene ad abitare una nuova popolazione - i Croati i quali girano un'altra pagina di storia di questa regione. Il re di Ungheria e Croazia le aveva garantito l'autonomia nel 1107. Trogir la godeva fino la venuta di Venezia.

Trogir, Croazia In quelli secoli si sviluppava l'autonomia comunale, basata sui Privilegi di Koloman e lo Statuto il quale citta aveva gia nel 1322. Tra le numerose chiesette si' deve mettere in rilievo la Chiesa di sv. Barbara costruita nel XI sec. nello stile giovane romanico.

L'epoca dal XIII al XV secolo rappresenta il culmine di potere sociale, economico, culturale e artistico di Trogir. Sono i tempi delle grandi costruzioni, della fortificazione delle mura difensive e delle fortezze di citta che hanno completamente circondato la citta. Sono i tempi dei principi di Bribir Subici, d'umanista e scrittore Koriolan Cipiko, del vescovo croato e bano Petar Berislavic, combattente contro i Turchi.

TrogirMaestri e artisti locali Radovan, Blaz Jurjev Trogiranin, Ivan Duknovic e per niente meno importanti Andrija Aies c Nikola Firentinac hanno lasciato a Trogir per un'eterna eredita le loro opere d'arte e d'edilizia. La cattedrale di sv. Lovre con il famoso Portale di Radovan, e uno spazio ecclesiastico su cui si vedono gli stili dalla romanica al barocco. Su di essa hanno lasciato le tracce tutti gli artisti famosi. Le raccolte artistiche di Trogir custodiscono il patrimonio artistico-culturale piu prezioso della citta. Situato nella piazza principale la quale esiste dagli inizi della citta - vicino a palazzo municipale, tribunale e orologio municipale - si trova uno dei piu bei palazzi - il palazzo di Cipiko.

L'influenza di Venezia (del 1420 al 1797) si e sentito nella cultura e nell'edilizia. Malgrado questo durante i quattrocento anni del suo dominio la lingua croata si e conservata, anche se insieme al latino la lingua ufficiale era Pitaliano. Venezia sapeva usare bene il significato di porto e di commercio nautico, traffico e marina.

La strada di TrogirIl governo francese (1806 -1814) ha portato una série di cambiamenti nella vita di citta, particolarmente nel campo d'educazione, economia, agricoltura, sanita pubblica ecc.

Il governo austriaco a Trogir ha durato del 1814 al 1918. Le vecchie famiglie nobili declinano, mentre la classe borghese ottiene la guida politica e culturale. Sono i tempi dei trabocchi rinnovativi, le lotte degli autonomisti e membri del Partito nazionale croato per il potere.

Trogir, portale di RadovanAlPinizio del XX sec. si costruiscono i nuovi edifici pubblici, ordina la riva. La citta passava dalle mani austriache nelle mani del Reame SHS, Reame di Jugoslavia, FNRJ e SFRJ. La citta ha sopravissuto alcune guerre inclusa l'ultima, la Guerra per la Patria, per vivere la fine del XX sec. nella Croazia indipendente.

Ricchezza e varieta del suo patrimonio artistico-culturale ed il suo curioso passato sono la causa per cui la citta si e trovata del 1997 sotto la protezione dell'UNESCO.

Tutto ciô fa di Trogir una destinazione inevitabile.