Vis

Lissa (Vis) e la piu sporgente isola Croata, con l'area di 90,3 km 2. Il canale di Hvar la separa dall'isola di Hvar, e il canale Biševo dall'isola di Biševo. La sua distanza dalla costa italiana e 60 miglia.



Tre catene montuose si estendono per l'isola, e tra queste sono campi carsici. I monti piu grandi sono Hum (585 m), Sveti Duh (563 m) e Mali Hum (514 m).

Island

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35
  • 36
  • 37
  • 38
  • 39
  • 40

Komiza

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30

Vis

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35
  • 36
  • 37
  • 38
  • 39
  • 40
  • 41
  • 42
  • 43

Gli abitanti si preocupano con agricoltura, pesca e il turismo. La costa d'isola e ripida e rientrata. La baia protonda di Komiza e situata sulla costa occidentale e Viška Luka sulla costa settentrionale dell'isola.

I primi abitanti erano presenti gia nel III millennio, a. C., ed erano d'origine mediterranea. Nel II millennio a. C., gli Illiri, che formavano il loro stato nel VI e il V secolo a. C., gli hanno spinto indietro.

Verso l’anno 397 a. C., il tiranno Demetrio Maggiore di Siracusa ha formato su Lissa la sua colonia Issa, i cui abitanti hanno esteso la loro influenza verso le isole medio-dalmate. Il re Illirico Agron I. e regina Teuta, che e stata sconfitta dai Romani nel 219, a. C., hanno messo in pericolo il controllo sulle Issa. D’allora in poi, Issa ha riconosciuto l'autorita di Roma.

Dopo la caduta dell' Impero Occidentale Romano (476.), Lissa ha riconosciuto per qualche tempo l'autorita dei Gotti e poi la del Bisante. I Croati hanno cominciato ad abitare Lissa dal VII secolo. Nel 997, Lissa e stato occupato e distrutto dai Veneziani, e dal 1420, la isola appartenne alla Repubblica di Venezia. Dopo la pace in Campoformio nel 1797, Venezia cede Vis ad Austria, e dopo la pace in Požun nel 1805, Lissa e in controllo di Francia, che l'ha fortificata con le mura che sono ancora preservate in parte. Nel marzo 1811, la flotta britannica ha sconfitto la flotta franco-veneta, ed ha occupato Lissa.

Dopo il congresso in Vienna nel 1814, Lissa fu amministrata dall’impero austriaco fino al 1918, quando e stata occupata da Italia. Secondo Trattato di Rapallo nel 1921, la isola fu annessa al Regno di Serbi, Croati e Sloveni. Nel aprile 1941, e stata occupata da Italia, d’allora fino alla capitolazione d'Italia nel 1943. Quindi l'isola divenne un grande base militare - navale del esercito partigiano.

Nell'Iugoslavia socialista, Vis – dovuto alla sua posizione strategica - era proibita agli stranieri (la proibizione era abolita in 1989. e l’isola riaperta per turismo) e l'isola intera era diventata in un inaccessibile base navale militare. Esattamente quell'isolamento, non importa quanto pesante per gli abitanti locali in questi tempi, ha posto Lissa – dopo l'indipendenza di Croazia – tra le destinazioni piu preferite del Mediterraneo intero. La natura magnifica conservata, l'agricoltura ecologica e l'architettura tradizionale conservata, sono gli eccezionali assi di quest'isola unica.

La isola di Lissa e stata sempre un'isola dei pescatori e vinicoltori. La citta Komiza e considerata il posto in cui sia nata la pesce della costa orientale dell’Adriatico, e nei secoli passati, i suoi pescatori erano famosi in tutti i porti mediterranei come intenditori eccellenti del commercio. Oggi, il Museo di pesca in Komiza testimonia su storia gloriosa di pesca di Lissa. Si dice che i vecchi Greci, esattamente sul campo di Lissa, hanno piantato il primo vino in Dalmazia. Gia l’antico scrittore Greco Agatarhid dice “come il vino di Issa, un’isola sul mare Adriatico, sia migliore degli altri vini”. Il piu popolare vino bianco autentico e certamente la famosa Vugava di Lissa, che si puo provare nei ristoranti numerosi e cantine sull'isola.

Se si aggiunge a questo unico patrimonio storico, culturale e naturale il magnifico mare cristallino, piu belle spiagge nascoste, lagune e piccole isole, i padroni gentili ed alloggio confortevole in case private e appartamenti - e ovvio perché Vis e diventata una delle destinazioni piu preferite per questi chi vogliono gustare in unico e quasi scomparsa atmosfera mediterranea e stile di vita. Vi invitiamo a venire a visitare l'isola di Lissa, e siamo sicuri che la ricorderete per sempre!